Omologa del verbale di mediazione

COS'E'

L'omologa rappresenta una garanzia per l'osservanza dell'accordo raggiunto in sede di mediazione, soprattutto nel caso in cui una parte non ne rispetti i termini e le condizioni.
Se tutte le parti sono assistite da avvocato, il verbale di accordo costituisce titolo esecutivo.
Negli altri casi occorre presentare ricorso al Presidente del Tribunale, che si pronuncia con un decreto.

NORMATIVA

  • Decreto Legislativo n. 28 del 4 marzo 2010 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 5 marzo 2010, n.53, art.12
  • Decreto Legge 21 giugno 2013 n.69 convertito in Legge 9 agosto 2013 n.98, art. 84

CHI PUO' RICHIEDERLO

Le parti personalmente.

DOVE

Tribunale del luogo ove ha sede l’Organismo di mediazione:

Presso il Palazzo di Giustizia - Tribunale di Viterbo - Cancelleria Volontaria Giurisdizione - Piano Primo – Stanza 35

Informazioni telefoniche:

Dott. Orlandi Massimiliano

Martin Lorella

Orario sportello: dal lunedì al venerdì 9:00 – 12:00

COME SI SVOLGE

Il Giudice accerta la regolarità formale del verbale di accordo raggiunto e verifica che siano stati rispettati i principi dell'ordine pubblico e delle norme imperative, che sono quelle non derogabili dalla volontà delle parti (es. le norme che regolano il diritto di successione, il diritto di famiglia) ed emette decreto.
A seguito di tale provvedimento l'accordo intercorso tra le parti vale come titolo esecutivo.

TEMPI

I tempi per l'omologazione dei verbali sono attualmente di circa 15 giorni.

COSTI

  • Contributo unificato € 98,00;
  • Marca da € 27,00 per diritti forfetizzati;
  • I verbali di accordo sono esenti da tassa di registro fino a €50.000;
  • Tassa di registro €200 per importi superiori a €50000.